Laboratori archeologici

L’associazione PA. MA. Vita Eventi presenta il progetto:

Il mestiere dell’archeologo

 Offriamo la possibilità di realizzare tre differenti laboratori che hanno lo scopo di approfondire alcuni aspetti della cultura materiale di determinati periodi storici come la protostoria, l’epoca etrusca e romana, o il medioevo, stimolando, oltre alle capacità percettive e cognitive, anche le capacità creative e manuali dei fruitori. Ogni modulo prevede necessariamente un’introduzione teorica al fine di contestualizzare l’attività di laboratorio.

I moduli che possono essere realizzati sono:

  1. La macinazione dei cereali e la preparazione di alimenti nell’Antichità. Questo laboratorio prevede un’introduzione storica sull’agricoltura e sull’allevamento all’epoca degli etruschi e dei romani. Si passerà poi ad analizzare cosa mangiavano gli antichi. Ogni partecipante, impiegando una macina e un macinello in pietra, partendo da una piccola quantità di grano o di altri cereali, ottiene la farina necessaria da mescolare con acqua e sale. L’impasto viene cotto su una piastra in pietra e alla conclusione dell’attività ciascuno può assaggiare il “pane” prodotto secondo la tecnica tradizionale in uso nell’Antichità
  2. Laboratorio di scavo simulato. Questo laboratorio prevede un’introduzione alle tecniche di scavo stratigrafico, alle varie figure professionali impiegate, alle attività di rilievo grafico e fotografico, alla compilazione del giornale di scavo, alla schedatura del materiale rinvenuto. L’attività di laboratorio prevede la divisione in gruppi di lavoro che si possono alternare con la predisposizione di una simulazione di scavo stratigrafico nel quale potranno essere rinvenuti reperti e strutture murarie.
    Infine alcuni esempi di classificazione dei reperti e dei c.d. «fossili guida».
  3. Laboratorio sul gioco nell’antichità. Questo laboratorio prevede un’introduzione sull’evoluzione dell’idea di gioco, dalla preistoria al medioevo, con riferimento alle testimonianze archeologiche o letterarie che permettono di ricostruire alcuni esempi di giochi dell’antichità. A questo scopo sono stati recuperati, dalle varie fonti, alcuni giochi da tavola che sono stati riprodotti in modo da renderli funzionali, con lo scopo di far sperimentare agli studenti il modo di giocare degli antichi.
    Lo spazio all’aria aperta ci permetterà di cimentarci in attività semplici e forse dimenticate alla scoperta dei vecchi giochi come corsa nel sacco, tiro alla fune, il gioco della sedia, uno due tre stella, ruba bandiera e tanti altri ancora.

Insieme accresceremo la nostra conoscenza storica-archeologica del territorio di riferimento, acquisiremo la storia dei monumenti presi in esame, apprenderemo le fasi in cui si articola la ricerca archeologica, approfondiremo la conoscenza della cultura e della società durante il periodo storico scelto e ne svilupperemo le conoscenze tecnico-scientifiche della produzione materiale.
Svilupperemo processi cognitivi, della sfera affettivo-emotiva e dell’immaginario, accresceremo la creatività , l’atteggiamento critico ed amplieremo la nostra coscienza storica, acquisiremo  un linguaggio tecnico appropriato, riuscendo a  contestualizzare, rielaborare e interpretare il dato storico-archeologico, sviluppando inoltre delle abilità manuali e di esposizione.
Andremo alla scoperta della nostra identità culturale e della capacità di relazionarsi con la diversità, impareremo quindi ad assumere responsabilità nei confronti del patrimonio storico-artistico territoriale.

APPRENDIMENTO

Accrescimento della conoscenza storica-archeologica del territorio di riferimento, acquisizione della storia dei monumenti presi in esame, apprendimento delle fasi in cui si articola la ricerca archeologica, approfondimento della cultura e della società durante il periodo storico preso in esame, sviluppo delle conoscenze tecnico-scientifiche della produzione materiale di alcuni periodi storici.

COMPETENZE

Sviluppo di processi cognitivi, della sfera affettivo-emotiva e dell’immaginario, sviluppo dell’atteggiamento critico e della creatività, accrescimento della coscienza storica, acquisizione di un linguaggio tecnico appropriato, di capacità di contestualizzare, rielaborare e interpretare il dato storico-archeologico, sviluppo delle abilità manuali e di esposizione

COMPORTAMENTO

Sviluppo della capacità di lavoro di gruppo, di relazionarsi con elementi esterni al contesto scolastico, scoperta della propria identità culturale e della capacità di relazionarsi con la diversità, assunzione di responsabilità nei confronti del patrimonio storico-artistico territoriale.